Quotazione oro usato. Come fare?


Premessa:

Questo articolo ti spiegherà nello specifico tutto quello che ti serve sapere sulla quotazione dell’oro in rapporto ai titoli i maniera approfondita. Se cerchi un metodo semplice e veloce ti consiglio compro oro vicenza.

Quotazione oro usato. Come fare.

Il titolo, le caratteristiche e le leghe dell’oro.

Caratteristiche :L’oro è un metallo con un elevato peso specifico (19,25 gr per cm cubo) allo stato puro, molto morbido e malleabile, pensa che con un cm cubo di oro puoi spianarlo fino a creare un sottilissimo foglio della dimensione di un metro quadrato.

Se sotto questo aspetto abbiamo molti vantaggi ovviamente ci possono essere anche molti aspetti svantaggiosi. Grazie al fatto che è morbido e tenero abbiamo infatti l’inconveniente della scarsa resistenza agli urti. Un gioiello fatto in oro puro non è un gioiello che si può indossare tutti i giorni in quanto si ammaccherebbe, si piegherebbe e si striscerebbe con elevata semplicità.

Se avrai l’occasione di avere per le mani un lingotto di oro purissimo ( o una lamina) potrai tu stesso vedere che basta passarci sopra con un unghia e lasceresti il segno. 

Le leghe: per rimediare al problema della morbidezza quasi tutti i gioielli in oro vengono legati (mescolati) con altri metalli meno nobili. Oggi viene utilizzata la legatura con argento e rame che servono sia per indurire il gioiello sia per dare una colorazione diversa; i così detti : oro bianco, oro rosso, oro rosa ed oro giallo. Ovviamente le aggiunte di metalli come rame ed argento (tempo addietro anche nichel) rendono il gioiello con valore minore per quanto riguarda l’aspetto dell’oro puro in esso contenuto, nonostante il prezzo sia addirittura ben superiore alla vendita in gioielleria in quanto sono state spese lunghe ore di lavorazione per rendere il gioiello un opera artistica e non solamente un pezzo di metallo nobile.

I titoli: A livello internazionale è reso d’obbligo l’identificazione della percentuale di oro contenuta nei gioielli rispetto alle leghe. Esistono due metodi di identificazione della proporzione tra oro e leghe: i millesimi(‰) e i carati(kt).

Millesimi: espressione di quanti parti di oro per mille sono contenute nell’oggetto. Per esempio un in oro 750, del peso totale di 10gr sarà composto di 7,5 gr di oro e 2,5 gr di altri metalli (generalmente rame ed argento).

I carati: i carati invece è un unità di paragone meno precisa dei millesimi e prevede la parte di oro contenuta sul gioiello su una base di 24 dove 24kt (carati) è la massima purezza (oro 100% ovveo 1000) mentre per esempio un 12kt rappresenterebbe un gioiello composto per la metà di oro e per l’altra metà di altri metalli meno nobili.

P.s. Avrai sentito parlare anche dei carati come unità di peso dei diamanti (abbreviato “ct” e non kt”). I Carati dei diamanti non hanno nulla a che fare con i carati dell’oro, nessun rapporto sulla percentuale, sul peso ne su nulla. Maggiori dettagli di quotazione oro usato su www.corsodiamanti.it